sabato 27 giugno 2009

Il gossip impazza...OVUNQUE!!!

Eh si miei cari..la settimana appena trascorsa mi son trovata più e più volte a viaggiare in metropolitana.
Sono ormai lontani i tempi in cui sbirciavi dal vicino in quale lettura fosse così assorto da non sentirsi minimamente infastidito dal "pigiamento generale dell'ora di punta" oppure allungavi l'occhio sugli articoli del free press che avresti potuto prendere alla fermata, ma poi:"devo pure tenere in mano quello...."
Si, perchè ora IL TELEFONINO PRENDE IN METROPOLITANA! (Lo sapete?!?!), quindi anche la metropolitana è diventata del tutto simile al treno...musiche di "star trek", trilli improbabili..e gente che parla degli affari suoi non curante dei mille sguardi che scrutano tra le sue parole quello che dovrebbe dire il suo interlocutore...
E' così che in uno dei tanti viaggi che mi è capitato, la mia attenzione è stata catturata da una ragazza, biondina, media statura..accento dell'est..e lì via che la fantasia ha iniziato a viaggiare...ben accompagnata dai classici luoghi comuni (hihihi).
Capto: "Io non voglio entrare nei rapporti che tu hai con tuo figlio..." e lì (ovviamente senza mai rivolgerle lo sguardo, ma solo allungando l'orecchio) inizio a pensare: "certo lei è la nuova convivente GiovaneStraniera del classico padre italiano che non sa allevare il figlio e se ne vuol lavar le mani, ma ciccina, se te lo vuoi prendere, ti becchi tutto il pacchetto!"
Poi di nuovo lei: "Eh no mia cara, sei tu che stai sbagliando..." allora ritorno sulla mia storia fantastica e correggo: "no, no, lei è la nuova compagna del classico padre italiano che non sa allevare il figlio e ora è al telefono con la vera madre che non si trova d'accordo su come l'ex marito alleva il figlio...si, si, è così..."
Poi di nuovo lei: "Senti, io ho solo detto che non volevo parlare male di un insegnante, quando questo non è presente...siete tu e tua madre che continuate a parlare, a me queste cose non vanno..." e lì tutto il mio castello di fumo si sgretola...e da altre piccole frasi capisco che la ragazza che avevo davanti era una mamma di asilo che discuteva con un'altra mamma, amica per via della scuola dei figli, che è per giunta super corretta e cercava di far ragionare la sua "pseudo amica" sul discutere con gli insegnanti per costruire qualcosa di buono per i propri figli, senza sparlare alle spalle...
"CADORNA; FERMATA CADORNA..." scendo..e lascio la biondina ancora tutta infervorata nella discussione mentre si chiudono le porte e salgo sulla scala mobile...un po' delusa dal gossip mancato, ma per lo meno il viaggio è filato senza neppure accorgermi! ;-)

5 commenti:

  1. Forte! Hai creato un belleffetto SUSPENCE!!!
    E mi manca la metropolitana :)

    RispondiElimina
  2. :-) in questo periodo bisogna però cercare le metropolitane con aria condizionta..hihihihiih..si muore altrimenti! ;)

    Baci, STOPER

    RispondiElimina
  3. voglio la seconda puntata! ;-)

    RispondiElimina
  4. ...aspetterò! pazientemente. Per quanto mi è possibile! ;-)

    RispondiElimina